Porte scorrevoli in vetro

Arredare la casa con gusto è una prerogativa di chi sta per cambiare casa o di chi ha scelto di rinnovare completamente quella in cui abita. Dare uno stile nuovo al proprio rifugio domestico è un’esigenza quando si ha voglia di cambiare.

L’ideale sarebbe seguire i consigli di un interior designer, un professionista che può confezionare la casa perfetta, con tutti gli accorgimenti giusti. In realtà le sue prestazioni non sono a portata di tutte le tasche per cui ecco una mini guida con i consigli su come procedere da soli.

Nel dare vita ad un ambiente armonico e confortevole bisogna considerare diversi criteri, utili per vivere in una casa ricca di stile ma anche pratica e comoda. La casa è il nostro nido, il luogo in cui troviamo protezione per cui deve essere funzionale: bella sì ma anche pratica per viverci quotidianamente. Allo stesso tempo deve avere personalità, rispecchiando la nostra, ma anche sobrietà perché eccedere con arredi e complementi sarebbe un errore. Lo stile interno deve avere un filo comune per ogni ambiente o se preferite per tutta la casa.

Come creare ambienti con stile

Ci sono alcuni semplici accorgimenti da adottare che renderanno gli ambienti interni curati e confortevoli, proprio come immaginiamo essere la casa dei nostri sogni.

Arredare una stanza alla volta

Spesso la fretta di fare tutto subito porta a sbagliare. Meglio dedicarsi ad arredare una stanza alla volta in modo da non ripetere per tutti gli ambienti gli stessi errori. La frenesia e la voglia di completare l’opera il prima possibile non aiutano. Meglio dedicarsi all’arredo di una camera prendendo le misure, valutando le scelte cromatiche e la disposizione dei mobili. In questo modo sarà più facile capire se si sono commessi errori prima di procedere con un altro ambiente.

Colorare le pareti con tinte rilassanti

Il colore scelto per i muri contribuisce in maniera preponderante a dare stile e personalità all’abitazione. In genere andrebbe scelto prima degli arredi ed il consiglio è quello di puntare su tinte rilassanti, non troppo forti.

Se si amano i colori accesi è meglio limitarli a dei contrasti, magari nella zona giorno, in modo che alla lunga non stufino. Tinte calmanti come il blu, la lavanda e il verde regalano un senso di accoglienza e di benessere.

Decorare con le piante

Vivere in un ambiente con piante verdi e fiori ha un effetto benefico sulla nostra salute, non soltanto perché producono l’umidità necessaria ma anche perché appagano la nostra felicità. E’ provato che stare a contatto col verde agisce positivamente sul nostro benessere emotivo. Inoltre le piante stanno bene in casa perché arredano alla pari di un altro complemento.

Porte interne di design

Per ottenere un arredamento di design non ci si può accontentare delle solite porte anonime. Sappiamo quanto design e italianità vadano a braccetto, perciò non potevamo che essere colpiti da una collezione italiana, quella vista su cocif.com. Come scritto sul loro sito “da semplice divisore di ambienti la porta diventa autentico elemento d’arredo e di stile“. Si adattano molto bene ad una casa moderna e dinamica e le potete scegliere in base allo stile della casa. Potrete indirizzarvi su modelli di porte filo muro, a battente, scorrevoli e integrabili in diversi tipi di telaio (legno, alluminio o filo muro a scomparsa).

Creare un’oasi relax tech free

La tecnologia oggi è parte integrante della nostra vita, forse troppo. In casa è bello creare una zona di riposo dove non entrano pc e smartphone. E’ sufficiente un angolo da dedicare a sé stessi, con luci soffuse, libri e una seduta comoda dove riposare e rilassarsi.

Gli errori da evitare per arredare casa

Dopo i suggerimenti utili per arredare con un tocco di design la vostra nuova casa ecco alcuni consigli su cosa evitare per non cadere in errori di cui poi pentirsi.

Scelta monocromatica dei colori

I colori delle pareti e degli arredi sono la scelta forse più difficile da fare, per questo bisogna stabilire una palette di tinte possibili e sceglierle in base ai componenti d’arredo. Anche puntare su un unico colore può essere un errore, ad esempio una stanza interamente bianca risulterà fredda, meglio individuare il colore giusto anche in funzione degli altri elementi dell’ambiente.

Non curare la scelta degli accessori

A volte si sceglie con cura l’arredamento e poi si “cade” sugli elementi complementari e gli accessori. Bisogna curare nei dettagli anche l’acquisto di tappeti, coperte, cuscini ed oggettistica.

Appendere i quadri in libertà

Fotografie e quadri alle pareti sistemati in modo casuale stanno malissimo. Spesso si vedono quadri troppo alti che stonano o appesi senza un filo logico qua e là su diverse pareti. E’ un errore da evitare, meglio posizionarli tutti sulla stessa parete, anche vicini pur se diversi.

Non prevedere uno stile

Arredare di corsa tutta la casa è divertente e non si vede l’ora di concludere il tutto ma si rischia grosso perdendo magari di vista uno stile predominante che lega tutti gli ambienti. Non è il caso di creare stanze tutte uguali ma ci vuole l’accortezza di inserire elementi a contrasto in maniera armonica.

Non curarsi dell’illuminazione

Un aspetto spesso trascurato nell’arredamento di interni è quello dell’illuminazione. Incide moltissimo sul risultato finale che si vuole ottenere e sulla percezione che si avverte in casa. La posizione dei punti luce, il tipo di illuminazione che si adotta e anche il colore, luce calda o fredda, sono fattori da studiare con cura.