Come arredare una mansarda

La mansarda è un ambiente che potremmo definire tendenzialmente romantico. Sono in molti a desiderare di abitare in mansarda, perché è uno di quei luoghi misteriosi e affascinanti; le travi a vista, il legno, il suo profumo. Tuttavia, arredare una mansarda si può rivelare piuttosto difficoltoso: lo spazio è di solito ristretto e per valorizzarla al meglio spesso spendiamo cifre da capogiro.

Un ambiente rustico e romantico: la mansarda

In questo caso, dobbiamo prestare molta attenzione ai mobili e ai complementi di arredo che scegliamo: anche la luce gioca un ruolo fondamentale in questo caso, perché la mansarda non è illuminata come un normalissimo appartamento.

Il primo passo da fare è suddividere la mansarda in piccoli spazi: la zona notte e la zona giorno. Seppure non tutte le mansarde si presentino con le stesse caratteristiche, la più difficile da arredare è la tipologia con il soffitto spiovente.

In quest’ultimo caso, il dislivello del soffitto ci porrà dei limiti nell’arredo, ma fortunatamente in commercio esistono diversi mobili che si adattano a ogni situazione.

Vi consigliamo di porre la zona giorno nello spazio in altezza, dove potrete collocare la cucina, il frigorifero, una libreria, il divano e quei mobili a cui non possiamo rinunciare. Nella zona con il soffitto basso, invece, è più indicato creare la zona notte, con una piccola cassettiera, i comodini e il letto.

Valutate l’idea di creare un soppalco in legno per acquisire spazio

In alcuni casi, laddove sia possibile, molte persone decidono di creare un soppalco in legno, così da sfruttare tutto lo spazio disponibile in altezza. In questo modo, potrete collocare la zona notte sul soppalco e suddividere gli spazi restanti al meglio.

Un modo per avere una diversa prospettiva e “allargare” l’ambiente è tinteggiarlo con sfumature chiare. I toni scuri potrebbero dare l’impressione di una mansarda cupa e piccola: è preferibile puntare sul bianco, sul grigio e sui toni pastello.

In commercio, potrete acquistare diversi mobili salva-spazio e contenitori in cui riporre i vostri effetti personali. È possibile, inoltre, richiedere dei mobili su misura: per fare in modo di non spendere molto, scegliete un materiale che non costi tantissimo.

Il materiale di un mobile è importante: segna la sua resistenza nel tempo e conferisce all’abitazione un’estetica personalizzata. Le diverse tipologie di legno ci consentono resistenza ed estetica, ma fate attenzione al costo totale.

L’armadio: un argomento spinoso

Per quanto molti mobili siano componibili, l’armadio resta la più grande incognita di una mansarda. Solitamente, si pone la zona notte nel soffitto basso, perché gli arredi non raggiungono un’altezza importante.

Tuttavia, l’armadio è molto difficile da collocare: se non vi è possibile fare un soppalco in legno per acquisire spazio, dovrete valutare di farvi costruire questo mobile da zero. Ci sono degli armadi che sono più bassi, ma non vi permetterebbero di riporre molti indumenti e nel tempo potreste avere delle difficoltà.

È un arredo importante e a cui non possiamo rinunciare: vi consigliamo di rivolgervi a una ditta che crea armadi su misura per trovare quello giusto per voi.