Traslocare per cambiare di casa o di ufficio è un’attività spesso odiata dalle persone. Se ti è già capitato di affrontare un trasloco sai bene che non è semplice farlo, soprattutto se non puoi mettere in pausa la tua vita.

C’è chi sceglie di traslocare nei momenti liberi, mettendoci di fatto intere settimane. Chi può permettersi il lusso di prendersi le ferie e chi invece sceglie di affidare l’arduo compito a un’azienda di traslochi.

La soluzione migliore infatti a oggi sembra proprio quella di affidarsi ad aziende specializzate che non solo si occupano di spostare da una parte all’altra mobili e oggetti personali, ma garantiscono allo stesso tempo la massima sicurezza.

Come traslocare in sicurezza

Per traslocare in sicurezza dovresti rivolgerti a un’azienda specializzata nel settore come 3C Traslochi che dispone di personale qualificato per fare il trasloco in sicurezza, garantendo che tutti i tuoi mobili ed effetti personali arrivino in perfette condizioni. Infatti improvvisare può costarti caro, soprattutto se devi spostare per lunghi tragitti mobili particolarmente costosi e di buona qualità.

Liberati di tutto ciò che non ti serve

Iniziamo con il dire che un trasloco si rivela anche un momento perfetto per riuscire a liberarsi una volta per tutte degli oggetti di cui non c’è più bisogno. Inizia quindi, stanza dopo stanza, a controllare quali oggetti vuoi: tenere, vendere, regalare o buttare.

Lo scopo è quello di tenere nella nuova dimora solo e soltanto ciò di cui hai realmente bisogno. Per il resto, quello che è sempre in buone condizioni lo puoi vendere su siti di vendita di mobili usati come subito.it, le altre cose regalarle o se sono proprio da buttare, dirette alla spazzatura.

Questo discorso vale sia per i vestiti, gli oggetti e i mobili. Soprattutto quest’ultimi non sempre vanno bene per la nuova casa, magari sono troppo piccoli o troppo grandi, oppure di uno stile diverso da quello che vuoi riprodurre nella nuova casa.

Smaltisci i mobili di casa

E’ possibile che stai per lasciare una casa dove hai vissuto per molti anni. Questo può significare che i mobili non sono proprio recentissimi. Se hai deciso di liberartene devi portarli allo smaltimento. Se decidi di affidarti a una ditta di traslochi allora saranno loro a occuparsi di smaltire tutto presso una discarica, rispettando allo stesso tempo tutte le norme ambientali.

Organizza lo smaltimento prima ancora di cominciare il trasloco così da liberarti di quello che non vuoi più e concentrarti solo sulle cose da spostare. Lo smaltimento viene fatto da ditte autorizzate, quando ti rivolgi a persone che lo fanno a basto costo è perché quasi sempre poi smaltiscono i mobili in modo illegale, cioè lasciandoli in qualche campo o direttamente per la strada.

Ricordati che la ditta non si occupa però di ritirare i mobili in casa ma devi occuparti tu dello smontaggio e lasciarli tutti sul ciglio della strada. Quando affidi un incarico alla ditta controlla prima di tutto che sia iscritto all’ANGA (Albo Nazionale degli Autotrasporti e dei gestori Ambientali).

Attenzione all’imballaggio degli oggetti

Per traslocare in sicurezza si intende riuscire a portare oggetti e mobili da un punto A a un punto B cercando di non rompere o danneggiare nulla. Per riuscirci munisciti non solo di tanta pazienza e un mezzo di trasporto adeguato, ma anche di nastro adesivo, pluriball e scatoloni.

Nel momento dell’imballaggio devi proteggere in modo adeguato tutti gli oggetti fragili, come i bicchieri, i piatti, i soprammobili. Anche i quadri e i mobili particolarmente preziosi. Rinforza le scatole dove metti gli oggetti più pesanti chiudendo il fondo con il nastro adesivo e fai sempre attenzione a non superare troppo il peso.

All’interno del cartone però non devi nemmeno lasciare spazi vuoti, riempili quindi con dei giornali o il polistirolo. La legge inoltre prevede che un cartone non pesi mai più di 20 kg, perciò fai attenzione anche a questo e pesa tutti gli scatoloni.

Organizza tutto nel dettaglio

L’organizzazione è alla base di un trasloco fatto bene. Devi sin da subito scegliere se farlo da solo oppure contattando un impresa. Nel primo caso ricordati che devi noleggiare un furgone per poter trasportare tutti i tuoi oggetti personali.

Per i brevi tragitti puoi farlo da solo, altrimenti se devi spostarti da una città a un’altra potresti valutare per esempio di prenotare anche il conducente. Se decidi di contattare un’azienda ricordati di prenotare i giorni migliori con un largo anticipo. Quello più richiesto è il periodo estivo, perciò non farti trovare impreparato e contattali subito.

Inizia con il trasloco con un buon anticipo, ciò non significa che devi necessariamente iniziare già a portare le cose nel nuovo posto ma semplicemente recuperare tutti gli scatoloni necessari e iniziare a metter via quello che non ti serve nell’immediato.