Come scegliere l’aspirapolvere?

Un aspirapolvere in casa è necessario, almeno per chi non ama perdere tempo.  Già, ma andare in un negozio specializzato e provare a sceglierne uno è a dir poco spiazzante: forme, funzioni, colori, alimentazione, accessori e quant’altro spesso ci confondono. Il risultato? Si torna a casa a mani vuote, si imbraccia la solita cara vecchia scopa, ci si porta dietro l’inseparabile paletta e, mestamente, ci si prende del tempo per pensare, pensare e ancora pensare a quale aspirapolvere sia più adatto alle nostre esigenze

L’aspirapolvere perfetto: ecco l’identikit

Un aspirapolvere perfetto in assoluto non esiste, ma quello perfetto per le vostre esigenze sicuramente sì. Per scovarlo basta fare attenzione, come spesso accade, ai particolari. Nel dettaglio:

  • accessori in dotazione: un buon kit di accessori in dotazione permette di utilizzare l’aspirapolvere in tutte le situazioni, su tutte le superfici e a tutte le angolazioni. Tra i pezzi inclusi nel kit non possono quindi mancare spazzole di ogni forma e consistenza, bocchetta adatta ai piccoli spazi, panni e tubi da tappeto
  • serbatoi per la raccolta: sacchetto di carta? Se vi piace il sistema accertatevi che l’aspirapolvere vi segnali il momento esatto in cui si riempie al punto da doverlo cambiare! Serbatoio vero e proprio? Se lo preferite verificate la velocità di montaggio e smontaggio e, soprattutto, che sia stato concepito in maniera tale da non reimmettere in circolo la polvere raccolta. Filtro ad acqua? Perfetto se a casa capita spesso che qualcuno versi sul pavimento grosse quantità di liquidi. Scarico a terra? Una vera e propria chicca adatta a chi, man mano che lavora, vuole convogliare tutta la sporcizia in un dato punto del terreno… contenti voi! Ma soprattutto filtro HEPA! Quest’ultimo infatti è perfetto per raccogliere le più piccole particelle di sporco, acari compresi
  • potenza: accertatevi che possa essere decisa da voi ogni qualvolta sia necessario: pulire una tenda o una moquette non richiede lo stesso dispiego di energie. Orientatevi quindi su un wattaggio aria compreso nel range 250/400
  • piccoli particolari: cercate un prodotto con tubi flessibili e rigidi, possibilmente telescopici, maneggevoli e dal cavo abbastanza lungo

In generale poi al momento della scelta tenete a mente che:

  • se avete dei pelosetti in casa o perdete molti capelli è meglio orientarvi su grandi serbatoi o su sacchetti profumati (o almeno capaci di annullare gli odori)
  • se avete delle allergie dovreste scegliere sempre uno scarico con direzione verso il basso ed un filtro HEPA
  • se le scale sono tante ed i mobili ancora di più e se volete raggiungere anche le parti più alte della casa, fareste meglio a scegliere qualcosa di facilmente trasportabile ed i cui beccucci consentano di pulire bene dappertutto
  • se la vostra casa è grande, meglio comprare qualcosa che consumi poco e che abbia un buon serbatoio oltre ad un cavo abbastanza lungo
  • se avete parquet e superfici calpestabili molto delicate, ruote in gomma e spazzole ad hoc sono un must
  • se non tollerate i rumori consultate già in negozio l’etichetta dell’aspirapolvere e scegliete qualcosa che non vada oltre la soglia dei 70 decibel
  • se avete tappeti optate un prodotto corredato dalle giuste spazzole e con efficienza di pulizia pari a “C”

Volete notizie più dettagliate sul mondo degli aspirapolvere? Date una sbirciatina al sito https://aspirapolvere.promo; non ve ne pentirete!