Consigli utili per ristrutturare il bagno

A volte si fa per necessità, altre volte perché si ha voglia di portare una ventata di novità in casa e nelle nostre vite.

Quale che sia la ragione che ci spinge a farlo, ristrutturare il bagno non è affare da poco; ecco quindi qualche consiglio che potrebbe tornare utile a chi si accinge ad affrontare questa avventura.

Valutare gli spazi

La prima operazione da compiere quando si intende ristrutturare il bagno, e qualsiasi altra stanza in genere, è quella di valutare bene gli spazi di cui si dispone. Quando si ha a che fare con un ambiente piccolo (circa 3 metri quadri) è meglio affidarsi ad uno stile minimal magari ottimizzando al massimo le superfici su cui si agisce (scegliere la doccia o una vasca angolare, sanitari sospesi o a filo muro, ecc.).

Se invece avete la fortuna di avere a disposizione una stanza più ampia (4/8 metri quadri) potreste anche pensare di installare sia una doccia (singola o doppia) che una vasca da bagno (in muratura o dotata di piedini vagamente retrò) o addirittura una vasca-doccia. In ogni caso non sareste necessariamente vincolati a scegliere un certo tipo di sanitari piuttosto che l’altro.

Se il vostro è proprio un salone bagno (8 metri quadri o più) niente vi vieta di farne anche un ambiente relax con tanto di vasca idromassaggio e sauna. Ovviamente non avrete limiti di alcun tipo per la scelta e la collocazione dei sanitari. Quali che siano le vostre esigenze, non disdegnate comunque di dare un’occhiata a negozi online di livello (uno su tutti? Maisonplus).

Elementi decorativi

Progettato il vostro nuovo bagno, è necessario pensare ad elementi decorativi e rivestimenti; anche questi dettagli arredano! Potreste optare per qualcosa in profonda armonia con il resto dell’ambiente o, al contrario, che stupisca sfruttando i contrasti tra materiali e cromie.

Quando scegliete il tipo di rivestimento da acquistare, valutate anche le caratteristiche tecniche dell’ambiente quali, ad esempio, l’eventuale presenza di umidità.

Decidete quindi se orientarvi su uno stile piuttosto che su un altro, sul bagno in muratura o su qualcosa di più consueto.

Tra gli elementi decorativi e funzionali rientra poi la rubinetteria: chiaramente, sebbene le linee più semplici siano spesso anche le più economiche, è importante che i rubinetti si intonino per stile e colore al resto dell’ambiente e che offrano a voi e famiglia tutti i confort a cui siete abituati.

Un discorso molto simile vale anche per i sanitari che, come già accennato in precedenza, vanno comunque scelti anche in funzione degli spazi e del tipo di scarichi che si hanno a disposizione.

Pitturare ed arieggiare

Arieggiare gli ambienti,soprattutto i bagni, è molto importante. La ventilazione è un’arma molto efficace non solo contro gli odori ma anche contro la formazione di muffe ed umidità. Provvedete ad installare dei sistemi di ventilazione artificiali laddove le finestre siano assenti o insufficienti.

Per quanto riguarda la pittura, orientatevi su colori chiari soprattutto se il bagno è angusto. Prediligete le idropitture perché tendenzialmente refrattarie alla muffa.