Come arredare la cucina in stile rustico    

Quando pensiamo a una cucina rustica, le prime parole che ci vengono in mente sono caldo e accogliente. Stiamo parlando di un ambiente tipicamente familiare, i cui materiali prediletti sono il legno e la pietra. Un ambiente in cui possiamo rilassarci, delicato nelle sfumature e tipico del passato.

Siete amanti dello stile rustico? Scoprite come arredare al meglio la vostra cucina

La cucina rustica si contrappone alla filosofia moderna: non è soltanto una questione di colori, materiali e di arredi, ma tendenzialmente in questo ambiente troveremo pochi elementi di stampo tecnologico. Non c’è l’ossessione del risparmio di tempo, ma si conduce una vita più agiata, in cui i momenti trascorsi a cucinare e a mangiare sono tra i più importanti della giornata.

Quando arrediamo una casa, questa diventa una sorta di “estensione” della nostra personalità. Gli elementi che scegliamo, gli stili che preferiamo, raccontano di noi e della nostra vita, ci descrivono alla perfezione. In questo specifico caso, lo stile rustico è familiare, ma al contempo si può rivelare chic ed elegante, grazie agli accorgimenti delle case di produzione.

Non è così inusuale, inoltre, trovare elementi che sono stati creati grazie alla tecnica del fai da te. L’importante è ripiegare su materiali completamente naturali, tra cui il legno o la pietra, e realizzare in maniera artigianale ciò che vorremmo trovare nella nostra cucina.

La principale ispirazione dello stile rustico è la campagna: possiamo definirlo genuino, un’autenticità che è rara trovare al giorno d’oggi. Uno dei grandi classici è la cucina in muratura, che si sposa in modo perfetto con l’idea di rusticità.

I colori e l’atmosfera perfetta: quali scegliere?

L’atmosfera di una cucina è tranquilla, immersa nella pace e nella serenità: è possibile mixarla con elementi moderni, ma si deve prestare attenzione a non contaminare troppo la base di partenza.

Quali sono i colori perfetti per rendere al meglio questo stile? È fondamentale preservare il colore del legno e della pietra, che devono risaltare su ogni altro elemento. Tra i colori interessanti per la cucina, troviamo il verde salvia, il rosa pastello e l’azzurro del cielo.

Prendiamo spunto dalla cucine della Provenza

Rappresentano in modo perfetto lo stile rustico. Troviamo una cucina di colore chiaro, che ci infonde un senso di accoglienza senza pari. È preferibile porre un tavolo al centro della cucina, o la classica isola in legno.

Qui ci si può sbizzarrire con i soprammobili: raramente ci saranno attrezzature tecnologiche sulle superfici. Tovaglie a quadri, copricuscini in tinta, taglieri in legno, ceppi, piatti colorati. Anche i fiori sono importanti: il risveglio della natura si coniuga con lo stile rustico.

Dunque, è comune trovare sul tavolo o sull’isola un bel vaso di fiori. Non dimentichiamo che la luce è essenziale: deve essere brillante, positiva e non è soffusa. Un bel lampadario in stile shabby chic è perfetto per l’ambiente.

Il pavimento e il muro sono in tinta con l’espressione naturale: si tende a realizzarli in legno o in pietra, per ottenere un effetto più deciso e di continuità.