La scelta dei serramenti e degli infissi durante la ristrutturazione o la costruzione di un edificio è fondamentale per assicurassi caratteristiche di adattabilità estetica e risparmio energetico. I serramenti in pvc, sigla che sta per “cloruro di polivine” sono tra i più utilizzati sul mercato, perché offrono performance elevante in termini di trasmittanza termica e design, a costi contenuti.

I principali vantaggi dei serramenti e degli infissi in pvc

Infatti, i prezzi dei serramenti in pvc sono tra i più economici, mantenendo comunque caratteristiche eccellenti sotto vari aspetti. Con l’aiuto di Dako abbiamo analizzato i vantaggi di infissi e serramenti in pvc.

Innanzitutto, il pvc è un materiale che possiede delle caratteristiche eccezionali in fatto di isolamento termico e acustico. Inoltre, non subisce l’azione degli agenti atmosferici come sole, vento e infiltrazioni d’acqua.

Non subisce nemmeno l’azione corrosiva della salsedine, aspetto che rende questo materiale perfetto per gli infissi delle case vicino al mare. Il suo design minimal e la versatilità delle sue strutture lo rendono adattabile ad ogni stile architettonico.

Quanto costa installare un serramento in pvc

La messa in opera di serramenti in pvc è una parte fondamentale per quanto riguarda l’installazione di porte o finestre. La prima valutazione che viene effettuata, se si tratta di una sostituzione, è lo stato del vecchio telaio. Generalmente, se il telaio precedente è ancora in buone condizioni, si può scegliere di mantenerlo e inserire contemporaneamente il serramento in pvc.

Questa procedura, sebbene più economica, è però sconsigliata in quanto aumenta lo spessore della finestra, riducendo la luminosità e, inoltre, rende l’infisso più soggetto ad infiltrazioni d’acqua e altri agenti atmosferici. Il costo per l’installazione varia in base al tipo di infisso che si sta montando, se si tratta di finestre e serramenti scorrevoli, doppia o tripla anta, con inserimento di profili in pvc per rinforzare il telaio ma, orientativamente, si aggira tra i 250 e i 350€ al mq.

Questo prezzo sale quando si parla di prodotti più complessi.Come dicevamo, l’installazione è una parte fondamentale per far rendere al massimo le caratteristiche dell’infisso. La maggior parte dei produttori di serramenti in pvc offre un servizio completo di messa in opera, con una certificazione di 10 anni che funge da garanzia contro danni strutturali del prodotto.

Serramento pvc effetto legno

Tra le varie possibilità offerte dal pvc offre c’è anche quella di scegliere serramenti in pvc effetto legno. Questo tipo di serramenti è stato concepito per sfruttare tutte le caratteristiche naturali di isolamento termico e acustico del cloruro di polivine, unito al design caldo ed elegante del legno.

Questa soluzione, inoltre, permette di personalizzare i serramenti in pvc con una folta gamma di rivestimenti effetto legno di alta qualità, riproducendo in maniera minuziosa i colori e le venature delle varie essenze, garantendo una resa estetica molto realistica. L’effetto legno, oltre al rivestimento, è disponibile anche per maniglie, telaio e accessori, coniugando alla perfezione le performance del pvc ed il fascino e il calore del legno.

Ecobonus

Uno dei vantaggi che i serramenti in pvc offrono, oltre a tutte le caratteristiche tecniche, è la possibilità di accedere a detrazioni fiscali in materia di risparmio energetico. Scegliere finestre e porte che abbiano un basso livello di trasmittanza termica, ossia presentino prestazioni eccellenti per quanto riguarda l’isolamento termico, dà il diritto di accedere all’ecobonus.

L’ecobonus è una detrazione fiscale per l’efficientamento energetico degli edifici che permette di risparmiare il 50% della spesa sostenuta per porte o finestre, a patto che queste mantengano gli standard energetici richiesti.

Nello specifico, se si acquistano serramenti in pvc per un totale di 5000€, lo stato permette un recupero fiscale del 50% della spesa, quindi 2500€, in rate da 250€ annui per 10 anni. Oltre all’ecobonus, i serramenti in pvc rientrano anche nel superbonus 110%. Per maggiori dettagli in materia, viste le numerose modifiche, leggi questa pagina.

Manutenzione degli infissi in pvc vs infissi in alluminio

Tra le caratteristiche migliori, gli infissi e serramenti in pvc possiedono anche quella di una bassa richiesta di manutenzione, caratteristica che condividono con gli infissi in alluminio. Per entrambi i materiali, la pulizia si effettua tramite un panno antistatico che assorba i residui di polvere.

Successivamente, si procede alla detersione (con acqua tiepida o un banale sgrassatore da cucina) per rimuovere eventuali macchie lasciate da pioggia o altri agenti atmosferici. La manutenzione delle parti meccaniche vede, al contrario, alcune differenze tra gli infissi in pvc e gli infissi in alluminio. I primi hanno bisogno di pratiche periodiche di ingrassaggio della ferramenta e dei dispositivi di apertura/chiusura.

L’ingrassaggio si effettua tramite vaselina spray o grassi non acidi, in modo da proteggere queste componenti dall’ossidazione. Per quanto riguarda gli infissi in alluminio, invece, si usano prodotti specifici applicati con un pennello a setole morbide. La lubrificazione deve essere periodica e va effettuata 3/4 volte all’anno.