Lampadario in tessuto

L’illuminazione di un ambiente incide moltissimo sull’atmosfera che si vuole ricreare. I punti luce servono per dare carattere, eleganza e stile alla casa. Esistono diversi sistemi di illuminazione utili a esaltare i pregi di una stanza e ad arredarla con un tocco raffinato.

La fonte luminosa più diffusa è quella a soffitto che permette di illuminare dall’alto la stanza. I lampadari sono certamente la tipologia più utilizzata fra tutte quelle scelte per illuminare una stanza ed oltre ad illuminare hanno anche lo scopo di decorare il soffitto. La scelta del lampadario non è così ovvia perché sul mercato ne esistono diverse tipologie. Vediamo quali e le differenze tra i vari modelli.

Lampadario sospeso

E’ caratterizzato da un cavo fissato alla volta e da un supporto per le lampade che ricade nel vuoto. E’ possibile regolare la lunghezza del cavo in modo da posizionare il lampadario all’altezza preferita. La posizione corretta del lampadario dipende anche dalla grandezza della stanza da illuminare, regolando l’altezza proprio per non lasciare zone d’ombra nel vano. Più la stanza è ampia più il lampadario va collocato in alto. Se l’ambiente è di ampia metratura è consigliata la scelta di un lampadario di dimensioni importanti, che valorizza, illumina bene e impreziosisce la stanza.

In alcuni casi la funzione del lampadario sospeso è quella di fare luce su una zona ben precisa, come il tavolo da pranzo. La luce non dovrà infastidire i commensali e punterà verso il basso grazie alla forma giusta della lampada. Può capitare che l’attacco del lampadario a sospensione sia in un punto ma si desidera collocarlo in un altro: basterà soltanto spostare il cavo con un chiodo e il gioco è fatto.

Lampadario sospeso in tessuto

Una soluzione molto gradevole dal punto di vista estetico e dall’ottima resa cromatica sono i lampadari in tessuto. Come si può vedere dai modelli presenti in questa pagina www.boggiailluminazione.it/10084-lampadari-in-tessuto, queste lampade lasciano trasparire la luce dalle trame del tessuto, creando così un’atmosfera più intima e donando una luminosità particolare all’ambiente. Tessuti più o meno preziosi vanno a far risaltare la luce che si diffonde per la stanza grazie ad una lampadina o al led. L’effetto che si ottiene è una minor intensità luminosa, una luce calda e avvolgente.

E’ possibile rivestire  questa fonte luminosa con diversi tipi di tessuto ed abbinare il lampadario alle tende, ai cuscini o ad altri complementi della stanza. Lino, cotone, seta o canapa in colori a scelta possono rivestire i lampadari in tessuto che assumeranno le forme e le misure più adatte alle diverse esigenze. Non lasciatevi spaventare dal pensiero che siano difficili da pulire. Come si vede in questa guida https://www.diredonna.it/come-pulire-un-paralume-in-stoffa-3081027.html non si tratta di un’operazione impossibile.

Si possono trovare in commercio anche bellissimi lampadari in tessuti ricamati a mano che regalano all’ambiente un tocco di stile e di classe. Su richiesta è addirittura possibile personalizzare il lampadario in tessuto come si desidera.

Lampadari in tessuto fonoassorbente

Un modello con una doppia funzione è il lampadario sospeso in tessuto fonoassorbente. Si tratta di un complemento d’arredo in grado di svolgere due funzioni: quella di regalare una luce particolare, a seconda del tessuto di rivestimento, e quella di limitare la diffusione dei rumori.

Queste fonti luminose sono in grado di dare carattere all’ambiente con la loro bellezza estetica e di contrastare in parte l’inquinamento acustico di locali affollati. Ci sono modelli autoportanti con il rivestimento in feltro isolante, in feltro ecologico e in altri tessuti che riducono i rumori. Ogni lampadario ha un suo stile ma in genere questi oggetti sono elementi di arredo e presentano uno stile minimal e moderno che ben si adatta in ambienti diversi.

Lampadari in tessuto elasticizzato

Molto particolari i lampadari in tessuto elasticizzato, vere e proprie opere d’arte che lasciano filtrare la luce grazie alle forme più disparate. Impreziosiscono il soffitto in maniera originale e suggestiva e sono elementi che arredano la stanza in cui sono collocati. Tra le versioni più diffuse ci sono i lampadari moderni realizzati con strutture metalliche leggere rivestite poi dal tessuto elasticizzato diverso per colore. Si possono abbinare ad uno stile basico ma anche ad un contesto classico perché danno all’ambiente un aspetto molto raffinato.

Conclusioni

Il lampadario è uno degli elementi essenziali tra quelli che compongono l’arredamento di una stanza. La sua scelta va ponderata prima dell’acquisto per non incorrere in errori di cui poi ci si potrebbe pentire.

E’ necessario prendere in considerazione alcuni fattori che facilitano l’individuazione del lampadario perfetto per la propria abitazione. Bisogna valutare la grandezza del lampadario in rapporto alla camera, i colori degli arredi e dei pavimenti e la forma. Infine, ma non ultima per importanza, la scelta dei materiali, che dovrà soddisfare il proprio gusto e la propria fantasia coniugati allo stile e all’arredamento della stanza.