Piccoli giardini: come realizzarli

E’ possibile realizzare un bel giardino in un piccolo spazio? Certamente si, purché si parta da una buona, attenta progettazione dei piccoli giardini. Ogni spazio ha delle potenzialità che possono essere ben sfruttate, basta armonizzare sapientemente ciascun elemento .

Il progetto di piccoli spazi verdi

Un buon progetto non può che partire dall’esame approfondito di quanto si ha a disposizione e delle sue caratteristiche. Chi costruirebbe una casa con piscina in un deserto dove non si ha acqua a disposizione?

Chi costruirebbe una casa senza riscaldamento in Siberia? I piccoli giardini non sfuggono a queste logiche: occorre partire dall’esame dello spazio:

  • Identificare le zone di sole e d’ombra con la loro esposizione nel corso della giornata
  • Esaminare le prospettive e le proporzioni in modo da realizzare uno spazio verde con colori, contrasti e visuali creando un ambiente armonico che dia una sensazione di benessere per gli occhi e per lo spirito.

Gli elementi dello spazio verde

Cosa si può collocare in uno spazio verde se non fiori, piante, aiuole, magari un piccolo specchio d’acqua. Soprattutto nella collocazione di piante devi tenere conto che crescendo avranno bisogno di un loro spazio perché il loro fogliame possa ricevere la luce del sole senza ostacolarsi una con l’altra.

Anche le radici si espanderanno nel terreno e anche in questo caso non dovranno farsi la guerra a vicenda per attingere acqua e nutrimento. Devi prevedere queste cose fin dal momento in cui pianterai le tue piante: informati rispetto allo spazio vitale necessario per ciascuna varietà.

Decidi dove piantare i fiori in modo da rendere l’effetto visivo di colori esattamente come lo vuoi, con i giusti contrasti. Per questo devi tenere conto che i fiori hanno diverse esigenze di luce: alcuni amano il sole pieno, altri prediligono zone più ombreggiate.

Come scegliere i fiori per un piccolo giardino

Nelle zone maggiormente in ombra del tuo giardino posiziona ortensie, begonie, gerani e bellissimi anemoni che prediligono, appunto, le zone meno esposte direttamente al sole.

Osserva la natura: quali fiori vedi nei prati, dove di ombra non se ne vede? Ad esempio margherite, viole, primule, fiori semplici che non richiedono molte cure se non soltanto un po’ d’acqua e magari, ogni tanto, un po’ di concime.

Come organizzare un piccolo specchio d’acqua

Per quanto possa essere piccolo, delle ninfee nel tuo piccolo specchio d’acqua, faranno un figurone esteticamente ma devi anche sapere che hanno il potere di depurare l’acqua. Tutto intorno un’esplosione di colori di fiori di ogni genere mentre un acciottolato di sassi bianchi delimita l’area.

Un piccolo giardino deve essere delimitato: provvedi ad una bella recinzione, magari evitando le banali reti che sanno tanto di campagna e di poca cura; una recinzione in pali di legno, una staccionata ben pitturata saprà impreziosire il tuo giardino, delimitandolo e con un piacevole contrasto sia per te che per chi lo vede dall’esterno rendendo il tutto naturale e molto intimo. E’ inoltre possibile la creazione di piccole aiuole decorative, con sassi bianchi o colorati.