Ventilatore da soffitto o condizionatore: quale scegliere?

Il ventilatore da soffitto è un apparecchio piuttosto diffuso in ambito domestico che, in questi anni, sta vivendo una sorta di seconda giovinezza. Il merito è da cercarsi nella riscoperta dello stile “vintage”, e di quel tocco di design che questo oggetto può dare alla vostra cucina e alla vostra casa.

Ma in che modo scegliere il miglior ventilatore da soffitto per le proprie esigenze? Quali sono le caratteristiche che non dovrebbero mancare?

Perché il ventilatore da soffitto conviene?

La prima cosa che vogliamo condividere è legata al motivo per cui installare un ventilatore da soffitto possa effettivamente convenire.

A nostro giudizio, i benefit principali sono tre:

  • è economico: i consumi di questo tipo di ventilatore sono ridotti, soprattutto se vengono confrontati con quelli dei condizionatori che hanno consumi molto più esosi in termini di energia;
  • è esteticamente gradevole: il ventilatore a soffitto è un oggetto di design sempre più ricercato, in grado di adattarsi con particolare favore a una lunga serie di ambienti; occupa poco spazio e si integra alla perfezione nel lampadario;
  • è sano: il ventilatore emette aria sana, non filtrata, riciclando quella già presente all’interno dell’ambiente domestico.

Insomma, cosa volere di più?

Come scegliere il ventilatore da lampadario

Chiariti quali siano i principali benefici del ventilatore da soffitto, o ventilatore da lampadario, non possiamo che cercare di comprendere come poter amplificare i suoi benefici. In altri termini: come scegliere il proprio nuovo ventilatore?

La prima cosa che vi invitiamo di valutare è legata ai consumi. Per poterli ridurre al minimo non c’è niente di meglio che puntare su apparecchi più avanzati e qualitativamente più innovativi. Potrebbero costare un po’ di più ma… vi garantiranno certamente un risparmio nel tempo.

La seconda cosa che invece vi suggeriamo di analizzare sono le funzionalità aggiuntive del vostro ventilatore a lampadario. Contrariamente a quanto accadeva con i vecchi accessori, i moderni lampadari a soffitto possono donarvi importanti benefici grazie a funzionalità specifiche e semi automatiche.

Ventilatore o condizionatore?

Da quanto sopra naturalmente non è sufficiente per cercare di capire quale opzione sia la migliore tra il ventilatore a soffitto e il condizionatore. Anzi, non è affatto escluso che le due scelte non siano affatto alternative, e che dunque una si possa ben integrare nell’altra.

Quel che appare certo è che, ovviamente, il condizionatore – pur consumando più energia – è dotato di più opzioni di utilizzo che lo rendono maggiormente comodo per poter rinfrescare l’aria in breve termine. Tuttavia, è anche vero che – consumi a parte – una lunga esposizione al condizionatore d’aria può nuocere alla propria salute, risultando altresì poco adatto a chi soffre di dolori articolari. Come se non bastasse, l’installazione e la manutenzione del condizionatore è certamente più complessa, e vanno dunque tenuti nel complessivo computo delle spese anche gli oneri di iniziali e successivi interventi.

E voi che ne pensate? Quale scelta vi attrae maggiormente? E quali sono stati i motivi che vi hanno condotti verso l’una o l’altra alternativa?