Inferriate di sicurezza: rendi più sicura la tua casa

Le inferriate dovrebbero essere installate di default su tutte le finestre e le porte-finestre di casa, soprattutto se si abita ai piani bassi di un immobile. Così come le porte blindate, oppure ancora i sistemi di allarme, esse contribuiscono infatti a rendere l’ambiente più sicuro o, quanto meno, fungono da deterrente agli occhi di ladri e malintenzionati.

Ecco cosa bisogna sapere su queste speciali griglie di sicurezza.

Le inferriate: come sceglierle?

Beh, i criteri per la scelta delle inferriate sono essenzialmente due: la sicurezza che esse possono garantire ed il valore estetico delle stesse. Ovviamente il primo parametro è quello che bisognerebbe privilegiare.

Ferma restando l’importanza di questi due criteri poi è possibile valutare le proposte di mercato anche in funzione del costo dell’oggetto che aumenterà o diminuirà in base al grado di sicurezza o al pregio estetico dell’inferriata.

La sicurezza

E’ chiaro che chi decide di installare delle inferriate lo fa principalmente per rendere protetta, o quanto meno più protetta, la sua casa o la sua bottega. Sicura, si intenda bene, non soltanto perché protetta da tentativi di intrusione esterna, ma anche da eventuali danni a vetri e finestre in genere. Sebbene anche l’occhio voglia la sua parte insomma, il primo criterio guida nella scelta di un’inferriata resta la sicurezza.

Questo significa che bisogna innanzitutto distinguere tra modelli fissi, mobili ed a scomparsa. Nel primo caso si ha la certezza di acquistare un prodotto sicuro in quanto stabilmente ancorato ai muri dell’abitazione. Essendo quindi prive di cardini, queste grate sono parecchio complicate da scassinare. Non sempre però esse sono bellissime da vedere, in compenso sono molto economiche.

Le inferriate mobili invece possono essere schiuse creando ingombri diversi in relazione al tipo di apertura previsto. Esse prevedono l’impiego di serrature e cardini e, solo per questo, sono già più vulnerabili rispetto al precedente modello. Chi opterà per una griglia mobile, scelga eventualmente un’inferriata dotata di serratura a cilindro europeo: è comunque la più sicura tra quelle rientranti nella categoria.

Le griglie a scomparsa invece possono sparire nel muro se lasciate scorrere dentro un apposito binario. Inutile dire che esse, per quanto meno problematiche dal punto di vista estetico, sono anche poco sicure. Insomma come riportato sul sito superinferriate.com, esse sono molto più costose rispetto al primo modello preso in esame, ma evitano comunque l’effetto carcere agli abitanti di un dato immobile. Le inferriate fisse però sono più sicure ed economiche, ma nella maggior parte dei casi meno belle. Insomma: a voi la scelta…

La resa estetica

Per fortuna i realizzatori di inferriate negli ultimi anni hanno deciso di tenere in ampia considerazione anche l’aspetto estetico del problema. Esse risultano al giorno d’oggi infatti un po’ meno voluminose ed ingombranti, più semplici da installare ed utilizzare, resistentissime e lavorate in maniera tale da adattarsi a molteplici esigenze estetiche.

I prezzi

Beh, non sono degli oggetti proprio economici ma, per tutti i motivi sopra elencati, non è opportuno in questo caso andare tanto per il sottile.

Mediamente una buona inferriata ha un costo oscillante tra i 250 ed i 350 euro per metro quadro. Sul prezzo finale comunque incide la tipologia di griglia prescelta, il materiale utilizzato e la volontà di adattare la stessa a forme e dimensioni particolari.